linnovazione-torinese-protagonista-alle-olimpiadi-di-rio-con-indico-technologies

 

L’innovazione torinese protagonista alle Olimpiadi di Rio con Indico Technologies

Con Virtual Swim Trainer, il sistema brevettato di led intelligenti per le piscine da nuoto, la torinese Indico Technologies sarà protagonista delle Olimpiadi di Rio 2016. Il brevetto è stato ideato da Alessandro Buresta, amministratore delegato della società che, con un analogo sistema, il Waterpolo Visual system (che permette di seguire con più chiarezza una partita di pallanuoto) era già stato protagonista delle Olimpiadi di Londra nel 2012. Alle Olimpiadi di Rio 2016 l’azienda innovativa torinese torna in acqua con Virtual Swim Trainer, che viene adottato come ausilio visivo in tempo reale durante gli allenamenti: i nuotatori vedono scorrere sul fondo vasca un cursore luminoso colorato che si muove alla velocità programmata seguendo accelerazioni e variazioni di velocità come nella nuotata reale. In questo modo l’atleta ha sempre la possibilità di capire se sta rispettando i tempi previsti per la percorrenza della vasca, una sorta di ‘lepre virtuale’ . Il Virtual Swim Trainer viene utilizzato anche per ‘gare virtuali’, ad esempio il campione Olimpico e primatista Mondiale Chad Le Clos ha sfidato virtualmente Michael Phelps su una simulazione gara dei 200 delfino, utilizzando i tempi fatti realizzare da Phelps agli ultimi Trials di Omaha. Avere una indicazione luminosa che si muove alla velocità del tuo avversario crea stimoli come in gara, cosa che in allenamento da soli sarebbe impossibile. Come già a Londra, Buresta anche a Rio garantirà assistenza tecnica all’impianto per tutta la durata dei Giochi. “A Londra siamo stati testimonial della capacità italiana in campo tecnologico, stupendo tutti i nostri interlocutori che ci immaginavano americani – spiega – E’ stato un po’ come salire sul podio olimpico, con un primato italiano che torniamo a confermare a Rio, dove il nostro sistema a Led sarà installato nelle vasche di warm-up e gara e verrà utilizzato da tutti i nuotatori internazionali presenti alla competizione”. Tra i primissimi ad adottare il Virtul Swim Trainer in Italia è stato Stefano Morini allenatore di numerosi campioni tra cui Gregorio Paltrinieri (stella della spedizione maschile, che punta al successo nei 1500 stile libero) e Gabriele Detti (oro europeo nei 400 sl). Indico Technologies s.r.l.s è una start-up innovativa che dalla sua fondazione ha sempre puntato si mercati esteri e che infatti fa parte dei Progetti integrati di Filiera gestiti da Ceipiemonte su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, Camere di Commercio del Piemonte e della Valle D’Aosta, finalizzati appunto allea crescita delle imprese piemontesi oltre i confini.

http://www.quotidianopiemontese.it/2016/07/18/linnovazione-torinese-protagonista-alle-olimpiadi-di-rio-con-indico-technologies/#.V45Y6OiLS00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *